Come sposare un miliardario – Di Audrey Vernon, Regia di Carla Bianchi con Giorgia Sinicorni

Come sposare un miliardario
Di Audrey Vernon, regia di Carla Bianchi con Giorgia Sinicorni
Ironico, dissacrante, divertente con qualche venatura di tristezza. Si perchè, Giorgia arriva in scena per il suo addio al nubilato, che diventa una seria e divertente occasione, per raccontarci un po di se stessa.
Non ha potuto fare la modella, non l’hanno presa per fare l’attrice ( questo con amara ironia lo ripeterà più volte), e quindi…ci ha pensato e ha deciso che il lavoro migliore che si poteva inventare era come sposare un miliardario.
Un miliardario di quelli veri però, non un calciatore, un attore o un cantante, no quelli sono dei poveri, i ricchi veri ci spiega sono nella lista di Forbes, ed una volta imparata a memoria la sequenza dei nomi non dovrete fare altro che  mettere in atto alcuni trucchi del mestiere, tra i più importanti sapere esattamente cosa fanno di lavoro, questi splendidi miliardari e poca importa se scoprirete che non lavorano affatto ma fanno soldi coi soldi di tutti noi poveri.
Pazienza se da domani quando sarà sposata dovrà rinunciare, ai suoi sogni di attrice, all’affetto di suo  zio (comunista) e cancellare il ricordo di quella volta che si innamorò di un povero, di un artigiano che amava i tramonti e vederla sorridere.
Già, perchè da domani potrà andare a fare la spesa con un Falcon 900 ( è un jet), comprarsi un isola in Grecia e tutte quelle cose che noi poveri non ci potremo mai permettere, come una vacanza nello spazio, perchè andare in ferie sulla terra è da sfigati.
Ci raccomandiamo di non pensare male, tutto questo vale anche per i maschi, ma attenzione le miliardarie sono una specie più protetta della già protetta specie degli uomini miliardari.
Quindi se siete single e vi siete risvegliati dall’inseguire i vostri sogni,che siate voi maschi o femmine su le maniche, studiate e buona caccia.
Silvio Olivetti

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *