Sanremo 2019, la nuova «riforma» di Claudio Baglioni

Sanremo 2019, la nuova «riforma» di Claudio Baglioni

Profumo di novità per la prossima edizione del Festival di Sanremo. Claudio Baglioni, alla direzione artistica della rinomata kermesse musicale per il secondo anno consecutivo, «ribalta» il canonico format. Il progetto (confermato in queste ore dalla stessa Rai con una nota ufficiale) è quello di dedicare a Sanremo Giovani un’intera settimana, nel mese di dicembre, espandendo questa realtà fino a farla diventare un vero e proprio concorso. Qui 24 artisti, al di sotto dei 36 anni, si daranno battaglia per agguantare i due posti in palio che permetteranno di accedere direttamente al Festival di febbraio, cancellando così la separazione tra Big e Nuove Proposte finora esistente. Il concorso si svilupperà dal 17 al 21 dicembre in due prime serate (riservate per le finali del 20 e 21 dicembre) e quattro pre-serali, in onda in diretta su Rai 1 e Radio 2 ed in differita su Rai 4 (oltre ad un’ulteriore replica nuovamente su Rai 1). Da casa Rai spiegano come “Sanremo raddoppia lo spazio dedicato ai giovani. Nel Festival di febbraio non ci saranno più “big” e “nuove proposte”, ma solo interpreti che concorreranno alla pari affinché la loro canzone possa conseguire la palma vincitrice dell’edizione numero 69 del Festival della canzone italiana”.

Foto : Twitter Sanremo

Silvia Castrezzati per BlaBla News

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *