MTM – Dal 27 Novembre “Don Chisciotte” al Teatro Leonardo & “Alice” al Teatro Litta

dal 27 novembre al 2 dicembre 2018 / Teatro Litta

Produzione Occhisulmondo

ALICE

drammaturgia Daniele Aureli, Massimiliano Burini

con Matteo Svolacchia, Daniele Aureli, Amedeo Carlo Capitanelli, Stefano Cristofani, Riccardo Toccacielo

realizzazione scene Francesco Skizzo Marchetti

consulenza dragqueen Samuel Lilly Boat Salamone (Miss Dragqueen Italia 2014)

disegno luci Gianni Staropoli

foto Lucia Baldini

regia Massimiliano Burini

durata dello spettacolo: 70 minuti

note di regia

Una Maschera cela l’uomo contemporaneo; crea, in chi la osserva, pensieri distorti, grazie alla sua natura contraddittoria e inclassificabile. Sola, immersa nel suo spazio interiore, provoca l’anima di chi la guarda, in un luogo dove l’irreale si confonde con il possibile.

Circondata da orizzonti silenziosi, sfrangiati dalla solitudine del mondo, innesca la sua purezza dualistica attraverso velleità, ambizioni e sacrifici: qui e ora si emana l’arte dell’inganno. La Maschera copre e protegge. L’uomo non viene visto nella sua fragilità, tra le sue paure, in lotta con se stesso e con la solitudine, ma “attraverso lo specchio” dove l’apparenza governa e incanta.

C’è un enorme viaggio poetico dentro ogni animo, ma spesso, questo viaggio, è nascosto in un camerino e quel che a noi resta di vedere è solo lo Spettacolo. L’uomo si trasforma, cambia faccia, identità, voce e corpo. L’uomo diviene altro da sé. Come possiamo, noi, accettare questo? O meglio… fino a che punto siamo in grado di comprendere il parto delle sue trasformazioni? La nostra indagine inizia qui: trovare un pretesto, forte, per andare fuori da noi stessi, stanando le resistenze più profonde.

Un pretesto per entrare in un mondo sconosciuto, un mondo capovolto; una distorsione, un paese delle meraviglie, un prisma che ci desse la possibilità di approdare ad altri punti di vista, inconcepibili; sperando poi in un ritorno a noi stessi, con occhi più limpidi e più grandi. The Queen, Caterpillar, Mad Pussy, Bunny Bell e Alice.

Cinque maschere che si lanciano all’inseguimento del proprio essere attraverso le luci di un dietro le quinte contornato da ossessioni ed ombre.

La Compagnia Occhisulmondo

La compagnia Occhisulmondo, fondata nel 2005 da Massimiliano Burini e Arianna Cianchi, insieme a Daniele AureliAmedeo Carlo CapitanelliMatteo SvolacchiaDaniel Anton Taylor e Michele Bigerna debutta sulla scena nel 2008 dopo un intenso lavoro di ensamble, riscuotendo interesse e curiosità. Il gruppo oggi arricchito dalla presenza permanente di Greta Oldoni e Giusi De Santis è caratterizzato dal lavoro costante dei suoi membri provenienti da esperienze formative e professionali diverse, maturate in realtà Nazionali ed Internazionali.

Quello messo in scena da Occhisulmondo è un Teatro che indaga il linguaggio del corpo e il significato del movimento nello spazio, attraverso lo studio delle azioni e dei processi emotivi. Il personale percorso di ricerca della Compagnia si orienta in modo trasversale su piani differenti: lo spazio il corpo, la drammaturgia.

Una compagnia è una cosa antica, non è cosa facile. Non si tratta di un nome dietro al quale si celano una persona o due. Occhisulmondo è un gruppo di artisti che lavorano insieme. Questo lavoro e la scelta dei componenti che ne fanno parte è stata il naturale incontro di alcune volontà, di comuni pensieri sul teatro, che ci hanno visto uniti nel sacrificio quotidiano, consci anche dei limiti di ognuno, limiti che insieme abbiamo sempre tentato di superare. Ci sono modi più facili di fare teatro, certamente, e anche di farlo meglio. Ma questa è la nostra scelta.

INFORMAZIONI

MTM Teatro Litta

Corso Magenta, 24
da martedì a sabato ore 20:30 – domenica 16.30

Biglietti: Intero 25€ – Under26 – 12€ – Over65 – 12€ – Under12 – €10

Spettacolo in abbonamento

Abbonamento: Arcobaleno – 6al Litta – UNI 4al Litta – UNI 4al Leonardo – Carta Regalo – CONTENUTI ZERO VARIETA’ – Abbonamenti liberi a partire da €40.

 

dal 27 novembre al 2 dicembre 2018

DON CHISCIOTTE

progetto e regia Corrado d’Elia , da Miguel de Cervantes

con Corrado d’Eliascenografia Chiara Salvuccicostumi Rossana Parise – assistente alla regia Federica D’Angelo luci Christian Laface – fonica Edoardo Ridolfi – Organizzazione Caterina Mariani

durata spettacolo: 60 minuti

Dopo la collaborazione con Jovanotti, che ha aperto tutti i concerti dell’ultimo tour con il testo di Corrado d’Elia narrato con la voce di Miguel Bosè, ritorna in scena a Milano al Teatro Leonardo Don Chisciotte, uno degli spettacoli di Corrado d’Elia più amati dal pubblico. Una cavalcata poetica, un inno alla vita, un’emozionante dedica a tutti i sognatori.

Corrado d’Elia a grande richiesta ci accompagnerà ancora una volta nelle pagine del capolavoro di Cervantes, prendendoci per mano e guidandoci in una Mancha ideale, lasciandoci perdere tra locande, mulini, paesi arroccati e castelli dove Don Chisciotte e il suo fido e paziente scudiero Sancho Panza compiono le loro gesta in nome della bellissima Dulcinea. Così, nel procedere del racconto, anche noi ci perderemo nelle nostre pagine interiori, quelle più intime, quelle più segrete, dove si nasconde ciò che più ci piace, ciò che siamo davvero e ciò che forse un giorno ci siamo dimenticati.

Uno spettacolo che, a partire dal capolavoro di Cervantes, vuol essere una cavalcata poetica, una dedica ai sognatori, a quanti, in un tempo così pragmatico, disincantato, pratico e privo di slanci come il nostro, ancora hanno il desiderio e la forza di sognare e talvolta di perdersi.

GLI ALBUM DI CORRADO D’ELIA

Lo spettacolo Don Chisciotte fa parte degli “album” di Corrado d’Elia, eventi scenici quasi intimi, privati, come potrebbe esserlo un album di vecchie fotografie da mostrare con pudore. Sono racconti di passioni, percorsi poetici che ogni volta coinvolgono ed emozionano, sospendendo il

tempo, in uno stato di totale condivisione con il pubblico. Assoli suggestivi ed intensi che l’attore-autore racconta sul palco in profonda solitudine.

Corrado d’Elia

È uomo di teatro a tutto tondo, attore, regista, drammaturgo, ma anche ideatore ed organizzatore di eventi e rassegne culturali, nasce a Milano e studia teatro presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Nel 1995 fonda il progetto Teatri Possibili: Compagnia, Scuola, Circuito ed Ente di produzione ed organizzazione teatrale. Dal 1998 al 2015 è stato direttore del Teatro Libero di Milano.

È stato direttore artistico negli anni passati presso: Teatro Olmetto (Milano), Teatro Belli (Roma), Teatro Della Dodicesima (Roma), Teatro Everest (Firenze), Teatrozeta (L’Aquila) e delle rassegne di Teatri Possibili presso i teatri: Villoresi (Monza), Alcione (Verona), Studio Foce (Lugano), Cuminetti (Trento), Sant’Agostino (L’Aquila). Per il progetto Teatri del Ponente Ligure (di cui è stato codirettore) ha organizzato stagioni e manifestazioni nei teatri di Loano, Finale Ligure, Imperia, Bordighera, Cervo, Pieve di Teco, Ventimiglia e San Remo.

Tra gli spettacoli prodotti dalla Compagnia Corrado d’Elia (già Compagnia Teatri Possibili/Teatro Libero), è attore e regista de: Le nozze dei piccoli borghesi di Bertolt Brecht, Cirano di Bergerac di Edmond Rostand, Otello di William Shakespeare, Caligola di Albert Camus, Macbeth di William Shakespeare, Amleto di William Shakespeare, Novecento di Alessandro Baricco, Don Giovanni (di cui è anche autore), Riccardo III di William Shakespeare, La locandiera di Carlo Goldoni, La leggenda di Redenta Tiria di Salvatore Niffoi.

Notti Bianche da Le notti bianche di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, Io, Ludwig van Beethoven (di cui è anche autore), Don Chisciotte da Cervantes (di cui è anche autore), Iliade da Omero (di cui è anche autore), Non chiamatemi Maestro (di cui è anche autore), Ulisse, il ritorno (di cui è anche autore), Io, Moby Dick (di cui è anche autore), Poesia, la vita (di cui è anche autore), Dante, Inferno (di cui è anche autore). È regista di La donna del mare di Henrik Ibsen, Hard Candy di Brian Nelson, Mercurio di Amélie Nothomb, Il calapranzi di Harold Pinter, Il giardino dei ciliegi di Anton Cechov, Romeo e Giulietta di William Shakespeare.

Nel giugno 2002 vince il Premio Hystrio – Provincia di Milano. Nel settembre 2007 gli viene assegnato il premio Franco Enriquez per il Teatro. Nel 2009 vince il prestigioso premio internazionale Luigi Pirandello. Nel 2010 riceve il Premio della Critica Italiana come una delle figure più complete dell’attuale panorama teatrale italiano.

Compagnia Corrado d’Elia

Tra le più attive ed apprezzate compagnie di prosa italiane, la Compagnia Corrado d’Elia nasce come sintesi e nuovo percorso della storica Compagnia Teatro Libero/Teatri Possibili fondata dal regista e attore Corrado d’Elia nel 1996. La produzione della Compagnia si distingue da sempre per la sua originalità e per la capacità di attrarre l’attenzione del pubblico e della critica, che le ha attribuito nel corso degli anni numerosi premi e riconoscimenti.

Il gruppo che costituisce la Compagnia, pur rinnovatosi nel tempo, è caratterizzato da un nucleo stabile formato da artisti, operatori culturali e rappresentanti della società civile che lavorano in modo continuativo intorno alla figura del regista ed attore Corrado d’Elia che ne è riferimento artistico ed organizzativo fondamentale.

Obiettivo comune è la promozione, la diffusione del teatro e della cultura in genere attraverso la produzione di spettacoli e lo sviluppo di linguaggi e progetti capaci di dialogare col presente e con le diverse forme dell’arte, della comunicazione e dell’immagine.

La Compagnia, oltre ad un’intensa stagione teatrale costituita da tournée su tutto il territorio nazionale, è presente in maniera continuativa presso i teatri di Manifatture Teatrali Milanesi. Ha fondato ed è stata per 18 anni, fino al dicembre 2015, la compagnia di riferimento del Teatro Libero di Milano.

INFORMAZIONI

MTM Teatro Leonardo

Via Andrea Maria Ampère, 1
da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16.30

Biglietti: Intero 25€ – Under26 – 16€ – Over65 – 12€ – Under12 – €10 – Spettacolo inserito in abbonamento

Abbonamenti: Arcobaleno – 6al Litta – UNI 4al Litta – UNI 4al Leonardo – Carta Regalo – CONTENUTI ZERO VARIETA’

Abbonamenti liberi a partire da €40.

 

BIGLIETTERIA MTM

02. 86 45 45 45 – biglietteria@mtmteatro.it

Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 20:00

Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito www.mtmteatro.it e sul sito e punti vendita

vivaticket.it. I biglietti prenotati vanno ritirati nei giorni precedenti negli orari di prevendita e la domenica a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

UFFICIO STAMPA

Per MTM Teatro Litta, Leonardo, La CavallerizzaAlessandra Paoli

Mobile (+39) 331.4554966

email: stampa@mtmteatro.it

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *