“Modalità Aereo” – Recensione in Anteprima. Al Cinema dal 21 Febbraio 2019

“Modalità Aereo”

Recensione in Anteprima.

Al Cinema dal 21 Febbraio 2019


Fausto Brizzi è sicuramente uno dei registi più prolifici della commedia italiana ed è solito a realizzare film in coppia come “Notte Prima degli Esami”, “Poveri Ma Ricchi” e i loro seguiti, oppure “Maschi contro Femmine” e il suo contrario. Risulta sicuramente un buon nome per il cinema italiano, uno di quelli che per inerzia riescono a realizzare buoni incassi e di cui se ne sente parlare molto. 


Un grande imprenditore italiano sta per partire per Sidney, un volo di 24 ore ma poco prima si dimentica il cellulare in un bagno. Due inservienti lo trovano e decidono di cambiare la loro vita in meglio cercando di distruggere quella dell’imprenditore con cui avevano appena discusso. 


Il suo film “Modalità Aereo” con Paolo Ruffini, Lillo, Violante Placido e Dino Abbrescia sembra far fatica a….prendere il volo. Scusate il gioco di parlo ma la pellicola ci mette molto a entrare davvero nel vivo della vicenda non solo narrativa ma anche nella sua componente più comica. Tutta la prima parte vede costruire delle situazioni ripetitive e con battute già sentite che lasciano il gelo più che le risate. Poi qualcosa si muove, i contesti cambiano e il tutto si fa più veloce con situazioni paradossali, scenette più ritmate e “piani” costruiti che certo sono al limite dell’assurdo ma almeno intrattengono.  

Anche il cast sembra non crederci fino in fondo. Paolo Ruffini viene “bloccato” nella sua tipica comicità (che piaccia o meno) in un ruolo un po’ ingessato. Violante Placido viene usata molto poco e le situazioni romantiche con Ruffini sono poco funzionali. Lillo da protagonista si ritrova a riproporre un certo tipo di comicità che si sposa bene con Dino Abbrescia che in fin dei conti risulta il migliore forse perché ha meno momenti e il suo stile non stanca.  

 
Andrea Arcuri Radioblabla

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *