“Dragon Ball Super : Broly – Il Film”. Recensione in Anteprima. Al Cinema dal 28 Febbraio 2018

“Dragon Ball Super : Broly – Il Film”.

Recensione in Anteprima.

Al Cinema dal 28 Febbraio 2018


Anche con l’universo di Dragon Ball bisogna fare un minimo di ordine temporale : Questo lungometraggio si piazza dopo gli eventi del torneo del potere ma può anche esser visto come una re-interpretazione dei film : Dragon Ball Z: Le Origini del Mito, Dragon Ball Z: il Super Saiyan della Leggenda e Dragon Ball Z: il Diabolico Guerriero degli Inferi diventando quasi un episodio d’intermezzo lungo due ore visto che è sopratutto una “scusa” per introdurre il personaggio di Broly ,tanto amato dai fans ma mai apparso nei lungometraggi o nel cartone animato. 

Il film si pone l’obiettivo di essere differente dagli altri, non solamente un susseguirsi di combattimenti e un lungo prologo di 40 minuti costruisce le basi più solide per una narrazione più classica e strutturata. Successivamente il film entra nella sua parte più riconoscibile a tutti e i combattimenti vengono messi in scena uno dietro l’altro, senza pause e con un aumento di spettacolarità senza precedenti. Sul lato tecnico assolutamente nulla da dire; la colonna sonora si fonde alla perfezione con le immagini, i personaggi si muovono velocemente ma la regia non li perde mai di vista rendendo tutto fluido e piacevole. 


Certamente questa seconda parte va un pò a stemperare la costruzione iniziale e la possibilità di alzare il proprio livello narrativo e di maggior spessore. L’universo di Dragon Ball ha un suo stile estetico e di messa in scena e certamente non si poteva tradire i suoi tanti fans con qualcosa di drasticamente diverso dal solito. Onore a Akira Toriyama che ha provato a creare qualcosa di diverso e sopratutto è riuscito ad aumentare la spettacolarità dei combattimenti.  Viene voglia di continuare a seguire questi personaggi non tanto per le parti più d’azione ma per aver intra-visto una mitologia interessante che ha portato poi ad eventi e rapporti tra personaggi in contrasto. Si spera che i prossimi film riescano a fondere al meglio queste due anime in maniera più fluida (in questo film c’è proprio un cambio di registro netto) cosi da essere soddisfacente su tutti i punti di vista. 


Dragon Ball Super: Broly porta con sé il peso di fare finalmente la conoscenza di personaggi e vicende finora mai ufficialmente presentati o affrontati. Si apre cosi la strada per il futuro della serie, che sta già proseguendo nel manga di Toriyama con una nuova saga ambientata subito dopo le vicende di questo film.


Andrea Arcuri Radioblabla

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *