“The Prodigy” – Recensione in Anteprima. Al Cinema dal 28 Marzo 2019


“The Prodigy” – Recensione in Anteprima. Al Cinema dal 28 Marzo 2019

E’ sempre tempo di horror al Cinema, c’è spazio per tutti e i vari demoni e fantasmi sono sempre in agguato, pronti a manifestarsi in modi diversi. Stavolta il male è dentro Miles, un bambino di 8 anni che sembra essere un piccolo prodigio ma pian piano manifesta comportamento violenti e anomali. La madre Sarah farà di tutto per aiutarlo e quello che scoprirà ha davvero dell’incredibile. Sarah è interpretata da Taylor Schilling conosciuta al pubblico televisivo per essere una delle protagoniste della serie “Orange is the New Black”.


Il regista Nicholas McCarthy è pigro nell’uso della macchina da presa e senza guizzi particolari che passano intrattenere lo spettatore tranne alcuni “jump-scare” ben riusciti ma più che altro per un’improvviso aumento di volume piuttosto che di scene spaventose. Possiamo quindi dire che a livello tecnico il film non è molto originale

Tutto sommato la pellicola ha dei lati positivi. Lo spunto narrativo e il grande mistero del film è davvero interessante. Mentre cerchiamo di capire cosa tormenta il piccolo Miles il film procede tra corridoi spaventosi e scantinati paurosi riuscendo, stranamente a crearsi una sua precisa direzione e un suo stile narrativo.


Un film innocuo e senza pretese che si vede e si dimentica ????….

Purtroppo no, la pellicola nel suo terzo atto si butta in qualcosa di estremamente illogico e senza senso non riuscendo a tirarne fuori nulla di buono. Gli spaventi vengono sostituiti da risate non molto contenute e tutta la suspance che cosi faticosamente era stata creata va a dissolversi. Rimane l’interesse di capire dove vuole andare e quanto può auto-distruggersi. 
Peccato, un’occasione davvero mancata. 

Andrea Arcuri Radioblabla

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *