Riscatto e semifinale, Russo: “Match ben interpretato”

Riscatto e semifinale, Russo: “Match ben interpretato”

Riscatto in gara -3 e semifinale conquistata ai danni di un Città di Falconara che ha venduto cara la pelle. La Kick Off della premiata ditta Russo-Lorenzin compie un altro deciso passo verso lo Scudetto e lo fa senza il tecnico in panchina, senza Belli (che ha ancora due giornata di qualifica da scontare) e senza Vanin, fuori per un tempo intero ma già nuovamente disponibile.

“Una prova di maturità non solo per il fatto che mancassi in panchina, ma soprattutto per il fatto che abbiamo pianificato il match con una strategia tattica completamente diversa rispetto al nostro solito modo di giocare e le ragazze hanno risposto benissimo, alzando al massimo il livello della competitività: abbiamo lasciato a loro più possesso palla, evitato i lanci lunghi dal portiere al pivot e studiato bene le palle inattive, mi congratulo con tutte per la perfetta interpretazione dei 40’”.

Per raggiungere la finale già giocata lo scorso anno, però, ne servono altri 80’ della stessa intensità contro il Montesilvano incontrato e battuto ai rigori in un’altra semifinale: quella per la Coppa Italia poi (ri)portata nella bacheca di San Donato Milanese. Andata in casa mercoledì 22 maggio, ritorno il 28 in terra abruzzese, più eventuale bella programmata per il 31.

“Pensiamo a giocare una partita per volta: le biancazzurre lavorano smalto bene sia a livello individuale che collettivo e nascondono insidie di tutti i tipi, ma anche noi saremo un avversario ostico. Ora vogliamo solo recuperare le energie, da domani inizieremo a prepararci come si deve”, chiude mister Russo.

Ufficio Stampa San Donato KickOff

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *