“Men in Black : International” – Recensione in Anteprima. Al Cinema dal 25 Luglio 2019

Questa è un’estate particolare per il cinema italiano. E’ in atto il Movie Ment, un tentativo del cinema Italiano di proporre film d’intrattenimento in un periodo dove solitamente non ce ne sono. In quest’ottica tornano i Men in Black

“Men in Black : International”

Recensione in Anteprima.

Al Cinema dal 25 Luglio 2019

Non bastano occhiali scuri e il completo nero. Non bastano i gadget assurdi e le specie aliene più variegate. Non basta tenere in mano un neuralizzatore per essere un Men in Black e neanche per realizzare un buon film su questi personaggi creati da Barry Sonnenfeld nel 1997.

Il regista F.Gary Gary ci mette davvero tutto l’impegno e tutto il possibile per riportare in auge questo franchise. Tutto sommato mantiene le sue promesse e ripropone completamente lo stile tanto cool del primo film con Will Simth e Tommy Lee Jones come protagonisti. Il problema come evidente anche nei vari seguiti non è lo stile estetico ma tutto il resto. Lo script ripropone i toni leggeri dei precedenti ma forse era il caso di cambiarlo magari provando la strada del serioso, le gag e la sceneggiatura risulta prevedibile proprio perché si rifà molto a strade già battute : davvero ancora un piccolo oggetto che tiene le sorti della galassia al centro di tutto?

Le uniche modifiche vengono fuori nel voler,ancora di più che nei precedenti, indirizzare il film ad un pubblico molto giovane riempiendolo di alieni tanto dolci, carini e sdolcinati. Il senso del pericolo viene ridotto sensibilmente e tutto si svolge come già ci aspettiamo. Viene riproposta una coppia in perfetto stile buddy-movie ma se il duo Hemsworth / Thomposon sembra funzionare a tratti sembra troppo evidente un riproporre di alcuni schemi visti precedentemente.

Rimane il senso di un film che diverte nella sua semplicità ma che fatica a prendere il ritmo limitandosi solo a cercare di riproporne uno vecchio di 20 anni. Rimangono alcune risate lungo il film, alcuni bei momenti d’azione per intrattenerci, bravi attori un po’ sprecati ( Liam Neeson e Emma Thompson ) e il bel faccione sorridente di Chris Hemsworth…e forse basta questo per passare due ore divertenti al cinema.

Andrea Arcuri BlaBla News

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *