Presentazione delle luxury bags dell’architetto e designer Hussain Harba

Presentazione delle luxury bags dell’architetto e designer Hussain Harba

“Amo il bello, non posso farci nulla”, questo è il motto dell’architetto e designer Hussain Harba, vero e proprio artista iracheno di nascita e italiano per formazione – iniziata a soli 18 anni – che ha presentato in esclusiva qui a Milano, nel pieno della Fashion Week, la sua collezione di luxury bags “Mini – Home” portata alla luce anche grazie alla collaborazione con la figlia Alia. Bellissime, estrose e preziose, queste borse sono realizzate con i materiali più pregiati (e costosi) che il mondo dell’alta pelletteria possa offrire: coccodrillo, pitone e struzzo per creare dei veri oggetti d’arte da portare al braccio o a spalla, quando si vuole emergere per stile e gusto. Insomma, come si dice in gergo modaiolo: borse che sono un vero “statement” ed anche il luogo scelto per la presentazione lo conferma, la storica Libreria Bocca dal 1775 nella splendida e centralissima Galleria Vittorio Emanuele in Piazza Duomo.

Uno degli aspetti più affascinanti della Settimana della Moda di Milano, è che respiri la sua atmosfera in tante parti e aspetti della città: diversi sono i segnali che ti portano dentro il vortice del bel mondo della moda e dei suoi colorati eccessi senza che tu te ne accorga. Basta camminare nelle zone più centrali e il gioco è fatto: la Galleria Vittorio Emanuele, le vie del lusso (Via Montenapoleone e Via della Spiga in primis), la più mondana Brera, solo per citarne alcune, si riempiono di persone impossibili da non notare come designers di moda o aspiranti tali, giornalisti, influencers, fotografi, compratori, modelle con in mano i loro books che incroci ovunque (anche su tram e metro) personaggi noti (più difficili da braccare) e personalità eccentriche di ogni genere. Se sei un po’ distratto e non ti guardi intorno non preoccuparti, le linee dei taxi sempre occupate, la gente accalcata davanti a negozi, spazi espositivi o showroom, i ristoranti prenotabili solo dal 24 settembre in poi (sì perché la settimana della moda inizia il 17 settembre e termina il 23) ti riporteranno subito alla realtà. So che il marasma della Fashion Week può far innervosire (e allibire) molti ma il bello di vivere a Milano (o Londra, Parigi e New York le altre 3 capitali della moda) è anche questo: vedere che le cose accadono, che la gente è viva, eccentrica e colorata, che ci si muove, si scopre e si conosce. Se proprio non riuscite ad amare la Fashion Week di Milano non importa perché l’aspetto positivo è che dura solo una settimana, quello negativo… è che ce ne sono 4 all’anno!

Francesca Vivalda BlaBla News

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *