“Fate / Stay Night Heaven’s Feel II Lost Butterfly” – Recensione in Anteprima. Al cinema solo il 18 e 19 Giugno 

“Fate / Stay Night Heaven’s Feel II Lost Butterfly”

Recensione in Anteprima

Al cinema solo il 18 e 19 Giugno

Per la prima volta anche in Italia arriva il secondo capitolo della trilogia “Heaven’s Fall”. Ricordiamo il capitolo precedente dal titolo “Presage Flower” e aspettiamo tutti con molta ansia il conclusivo “Spring Song” in uscita nella primavera del 2020.

La trama ripercorre gli eventi dal nono al quattordicesimo giorno dei sedici che compongono la quinta Guerra del Santo Graal. In particolare il film si concentra sul rapporto tra il protagonista, Shirō Emiya, e Sakura Matō, mentre la guerra continua e le alleanze tra i Master cambiano di continuo. Gli scontri si fanno davvero violenti e spettacolari, i sotterfugi sono sempre di più ed è un continuo susseguirsi di clamorosi colpi di scena.

In questo nuovo capitolo la grafica dello studio Ufotable riesce a superarsi ancora di più rispetto il precedente e la forza dirompente degli scontri non hanno nulla da invidiare ai migliori effetti speciali di Hollywood. A tutto questo si accompagna una profondità narrativa e una messa in scena di sentimenti dei vari protagonisti davvero sentiti, coerenti e molto particolari.

Il film si concentra sui personaggi ed è questa la sua vera forza. Non solo i protagonisti ma anche tutti i personaggi secondari a cui viene dedicato seppur minor spazio ma con alcune particolarità che li caratterizzano al meglio. Come sempre basare un’opera sulla trama, sul mondo che vi sta intorno (il primo capitolo era più descrittivo) e permettere a noi spettatori di affezionarsi ai personaggi è un’ottima base di partenza. A tutto questo ci aggiungiamo delle scene d’azione davvero ben coreografate e di forte pathos (e questo è il caso) allora abbiamo qualcosa di veramente straordinario da poter vedere e magari rivedere con interesse

Si ringrazia ancora Nexo Digital per la scelta di far uscire nei Cinema questi film d’animazione e permettere a tutti gli amanti degli Anime Giapponesi di poter vedere le proprie storie preferite sul grande schermo.

Andrea Arcuri Radioblabla

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *