THE LAST REMNANT REMASTERED – DA OGGI SU NINTENDO SWITCH 

SCOPRI IL RETAGGIO 
DI THE LAST REMNANT REMASTERED, DA OGGI SU NINTENDO SWITCHDisponibile da oggi anche il nuovo filmato degli sviluppatori 
“Inside THE LAST REMNANT Remastered”

 

MILANO (11 giugno 2019) – Square Enix Ltd., ha annunciato oggi che THE LAST REMNANT™ Remastered è ora disponibile per Nintendo Switch™.
Per guardare il trailer dell’annuncio, visita: https://youtu.be/T5JXnavz6jMTHE LAST REMNANT, pubblicato originariamente nel 2008, ha rapito cuori e menti di tanti giocatori grazie alla sua storia accattivante, ai numerosi personaggi e all’intricato sistema di combattimento. In un mondo popolato dai Remnant, antiche e misteriose reliquie che garantiscono misteriosi poteri ai loro possessori, scoprirai i segreti di Rush Sykes.

THE LAST REMNANT Remastered include:
·        Grafica migliorata su Unreal®Engine 4, per un’avventura più affascinante e avvincente
·        Miglioramenti all’interfaccia utente, ora più elegante e comoda
·        Un sistema di morale unico che modifica lo svolgimento delle battaglie
·        Un sistema di combattimento complesso, in cui i comandi variano a seconda dello stato di alleati e nemici

Da oggi è disponibile anche il nuovo video degli sviluppatori “Inside THE LAST REMNANT Remastered”, che approfondisce alcuni segreti della creazione di quest’avventura intramontabile e offre interviste al team di sviluppo. Per guardare il video “Inside THE LAST REMNANT Remastered”, visita:https://youtu.be/VVPPhD5Lin4

La serie “Inside FINAL FANTASY” offre uno sguardo approfondito alla storia della serie grazie a interviste con molti degli autori, artisti e sviluppatori originali che riflettono sullo sviluppo di diversi titoli tanto amati dai fan. Segui il canale YouTube di FINAL FANTASY per aggiornamenti sulla serie Inside FINAL FANTASY:https://www.youtube.com/finalfantasy

THE LAST REMNANT Remastered è ora disponibile in formato digitale per Nintendo Switch™ e PlayStation®4.

Link correlati:

Ufficio Stampa – Sara Sacchi

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *