“Toy Story 4” – Recensione in Anteprima. Al cinema dal 26 Giugno 2019

“Toy Story 4”

Recensione in Anteprima.

Al cinema dal 26 Giugno 2019

Era il 2010 quando usciva al cinema “Toy Story 3”. L’incasso totale aveva addirittura superato il capitolo precedente, i consensi erano stati unanimi e la storia si concludeva nel migliore dei modi con un giusto arco narrativo di Woody, Buzz e tutti gli altri giocattoli in maniera soddisfacente. Allora perché realizzare questo nuovo capitolo? La domanda rivolta direttamente al produttore Jonas Rivera ha trovato una risposta ben precisa : il percorso di maturazione del cowboy Woody non era ancora concluso e c’era bisogno di raccontare un preciso passaggio.

Il rischio di trasformare il film in una semplice scusa per portare avanti una saga molto amata e quindi tanto redditizia era possibile. Pur rimanendo su binari narrativi già conosciuti quello che realmente “Toy Story 4” mette in azione è il desiderio e la necessità di mettere in dubbio. Cosa ci rende importanti? Quale è davvero il nostro scopo in un gruppo o in una famiglia? Dando risposte non banali il film va avanti e trova la sua strada. I momenti davvero divertenti non mancano e i nuovi personaggi sanno come conquistarci nel migliore dei modi con piccole scene che ben li caratterizzano. La commozione si farà sentire sopratutto nel finale ma in una maniera meno smaccata o forzata del previsto segno che il film non vuole necessariamente puntare su questi aspetti.

La saga di questi giocattoli era già perfetta con il capitolo conclusivo, questo film aggiunge sicuramente qualcosa di nuovo senza sminuire i precedenti. In alcuni aspetti la storia riesce a essere nuova e fresca (un giocattolo nato non proprio come tale, l’idea di non avere un bambino…) fornendo una nuova dimensione legata a una chiara e precisa chiave di lettura diversa dai precedenti. Si vede che a livello di scrittura c’è stato un tipo di approccio e messa in scena diverso non legato solo ad accontentare le nuove generazioni con stratagemmi particolari. “Toy Story 4” conquisterà davvero tutti talmente tanto da essere considerato, magari per qualcuno anche una conclusione migliore.

Andrea Arcuri Radioblabla

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *