Il Cinemino | “Cantiere Jodorowsky” dall’8 al 13 ottobre

Cantiere Jodorowsky

Dall’8 ottobre al via la rassegna dedicata ai film di Alejandro Jodorowsky

con l’inedito “Psicomagia – un’arte che guarisce” e lettura dei tarocchi

Alejandro Jodorowsky a 90 anni continua a far parlare di sé e delle sue opere. Artista poliedrico, allievo di Marcel Marceau, regista sempre destabilizzante, intellettuale e grande conoscitore di tarocchi, Jodorowsky attraversa la scena artistica del ‘900 seguendo una traiettoria personalissima e coerente. Chi lo ama lo segue in ogni sua peripezia. Dall’8 ottobre fino al 13 ottobre, il Cinemino propone una rassegna dedicata ai suoi film partendo dall’inedito “Psicomagia – un’arte che guarisce” (martedì 8 ottobre, spettacoli ore 19.50 e 21.40)e per l’occasione – tra il pubblico del film – verrà estratto un fortunato a cui sarà offerta la lettura dei tarocchi di Rebecca Saba, appassionata di tarologia e allieva di Marianne Costa.

Cantiere Jodorowsky è organizzato da Cinemino in collaborazione con Mescalito Film, Minerva Pictures e Teatro Franco Parenti. Con la tessera del Cinemino si può assistere a prezzo ridotto (euro 15 al posto di euro 25) allo spettacolo “Opera Panica. Cabaret Tragico” di Alejandro Jodorowsky in scena al Franco Parenti fino al 13 ottobre.

PSICOMAGIA – UN’ARTE CHE GUARISCE (2019) Un documentario completo che racconta il lavoro  terapeutico di Alejandro Jodorowsky. L’autore ci spiega cos’è la psicomagia, quali sono i suoi principi e come viene praticata. Per Jodorowsky, infatti, molti dei nostri problemi derivano dalle barriere create dalla nostra società, dalla nostra famiglia e dalla nostra cultura, tutti fattori che ci impediscono di trovare il nostro vero io.  Nel film vengono raccontati processi di guarigione, dalla realizzazione del loro “atto psico-magico” fino alla dimostrazione dei relativi effetti.

POESIA SENZA FINE (2016) Un’opera che attinge a piene mani dalla biografia dell’artista raccontando il passaggio dall’infanzia all’età adulta. Siamo nel Cile degli anni ’50, il giovane Jodorowsky, rompe definitivamente con la sua famiglia per andare a vivere in una comune di artisti: il primo atto della sua rivoluzione culturale.

LA MONTAGNA SACRA (1973) E’ il film che i cultori di Jodorowsky considerando il più rappresentativo dell’immaginifico onirico e simbolico dell’intellettuale cileno. Nove uomini cercano l’immortalità cercando di scalare una mitologica montagna sacra. Il lungo viaggio li porta al cospetto dell’alchimista (impersonato dallo stesso Jodorowsky) che, non solo non sarà in grado di svelare i segreti dell’immortalità ma riuscirà anche a prendersi gioco dello spettatore.

EL TOPO (1971) “Topo” in spagnolo significa talpa, quell’animale che vive nel buio e quando esce alla luce i suoi occhi non possono vedere. Questa la metafora sottesa a tutto il film di Jodorowsky, che in questo caso è regista, sceneggiatore, attore e tutto quanto necessario per realizzare questo western sui generis. Un’opera ricca di potenzialità e molto amata dagli estimatori tra i quali spicca John Lennon.

LA CRAVATTA (1957) e IL PAESE INCANTATO (1968) Corto d’esordio, girato in 16 mm e a lungo creduto disperso,” La cravatta” è un racconto tratto da una novella di Thomas Mann e realizzato mettendo in scena tutta la fantasia di un ragazzo. “Il paese incantato” è, invece il primo lungometraggio con cui Jodorowsky sconvolse pubblico e critica.

Il Cinemino è un cineclub e l’ingresso in sala è riservato ai soci.

Si ricorda che NON è possibile fare la tessera al momento: si consiglia di richiederla almeno il giorno precedente, compilando il modulo sul sito www.ilcinemino.it.

Cineclub Il Cinemino

Via Seneca 6 – Milano

Tel. 02 35948722

L’accesso in sala è consentito solo ai soci

Tessera 2019: Euro 3

Info e orari: www.ilcinemino.it

 

Come arrivare

MM3 Porta Romana

Tram 9 Viale Montenero – Via Pier Lombardo

Bus 62 Piazzale Libia

Mappa: https://goo.gl/maps/v1tqsotkcKp

 

Ufficio Stampa – Arianna Monteverdi

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *