“I Pomeriggi alla Triennale” – Domenica 3 novembre 2019, ore 11:00 – Triennale di Milano

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

 

Direttore Artistico, M° Maurizio Salerno

 

 

I POMERIGGI ALLA TRIENNALE

Sei concerti da camera dal 13 ottobre 2019 al 12 maggio 2020

 

 

György Ligeti6 Bagatell fúvósötösre (Sei Bagatelle per quintetto di fiati)

Samuel BarberSummer Music, op. 31

Carl NielsenQuintetto per fiati, op. 43

Flauto: Curt Schröter

Oboe: Francesco Quaranta

Clarinetto: Marco Giani

Fagotto: Sarah Ruiz

Corno: Alessandro Mauri

 

Triennale Milano

Viale Emilio Alemagna, 6 – Milano

SPAZIO AGORÀ

3 novembre 2019, ore 11.00

La nuova rassegna, I Pomeriggi alla Triennale, entra nel vivo con il suo secondo appuntamento. La collaborazione tra i Pomeriggi Musicali e Triennale di Milano – due fondazioni vicine non solo sulla mappa cittadina ma altresì sotto il profilo degli intenti – è indirizzata alla riscoperta del repertorio del Novecento, ora abbastanza distante da poter essere collocato nella giusta prospettiva storica, ma al contempo ancora attuale e in grado di parlare al nostro tempo. Domenica 3 novembre, alle ore 11:00, il cartellone in programma si raccoglie intorno a tre pagine fondamentali del repertorio da camera novecentesco: le Sei Bagatelle per quintetto di fiati di György Ligeti, Summer Music di Samuel Barber e, infine, il Quintetto per fiati di Carl Nielsen. Il primo brano, datato 1953, presenta la trascrizione di alcuni movimenti di Musica ricercata, composta per pianoforte da Ligeti poco tempo prima. Ogni bagatella è formalmente autonoma, ma tutte si iscrivono in un percorso che passa dall’incisività ritmica della prima ai toni funebri della seconda, da quelli elegiaci della terza a quelli brutali della quarta, per tornare, nella quinta, al compianto funebre in memoria di Béla Bartók e concludere poi con forza dirompente nella sesta. Composta anch’essa nel 1953, Summer Music di Samuel Barber fu a lui commissionata dalla Chamber Music Society di Detroit e in essa confluirono idee di precedenti lavori, compreso il brano per orchestra, mai pubblicato, Horizon. Nata all’inizio per essere eseguita da fiati, archi e pianoforte, la composizione si evolvette in un quintetto con il corno protagonista quando Barber entrò in contatto con alcuni studi scritti dal cornista John Barrows. Tornando un poco più indietro nel tempo arriviamo al Quintetto per fiati di Nielsen, che fu scritto nel 1922 dopo che l’autore ebbe l’occasione di ascoltare quattro membri del Copenaghen Wind Quintet provare la Sinfonia concertante di Mozart. Le prime parti dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali che si esibiranno in questo programma saranno il flautista Curt Schröter, il Primo oboe Francesco Quaranta, il Primo fagotto Sarah Ruiz e il Primo corno Alessandro Mauri; lo Spazio Agorà di Triennale Milano sarà teatro di questa ricercata performance.

 

 

I Pomeriggi Musicali

Alessio Ramerino

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *