Galactica Electronic Music Festival, martedì 31 dicembre 2019 a Bologna. La line up completa

Galactica Electronic Music Festival, martedì 31 dicembre 2019 a Bologna. La line up completa

 

Martedì 31 dicembre 2019 l’astronave elettronica di Galactica torna a Bologna, dove il suo viaggio era iniziato esattamente un anno prima. Dopo una serie di avventure musicali estive, Galactica celebra la sua seconda edizione nel Padiglione 36 di Bologna Fiere, con allestimenti, scenografie e visual che esalteranno ai massimi livelli una line up che assembla il meglio della techno sia italiana che internazionale, alternando superstar indiscusse della console a nuovi talenti: Joseph Capriati, Charlotte de Witte, Ellen Allien, Mattia Trani, Bec e V111.

Galactica Electronic Music Festival è organizzato da Uncode, collettivo nato a 2015 a Bologna, dove ha portato negli ultimi anni i più importanti della scena clubbing mondiale. Oltre a Galactica, negli ultimi mesi Uncode ha prodotto eventi di spessore come elrow a Modena e la Notte Rosa alla Summer Rimini Arena con Nina Kraviz e si appresta a gestire USB, ovvero Underground Sound Bologna, locale sotterraneo ubicato in Vicolo Broglio e che aprirà a breve.
La seconda edizione del festival bolognese inaugura un nuovo capitolo nel panorama bolognese dell’intrattenimento serale e notturno: il modo più adatto per concludere il 2019 ed iniziare il 2020 all’insegna della miglior musica elettronica. Si cambia soltanto se ci si evolve. Ci si evolve soltanto se si cambia.

 

Martedì 31 dicembre 2019 (dalle 20 alle 7)

Galactica, NYE Electronic Music Festival
BolognaFiere (Padiglione 36)
Viale della Fiera 20 // infoline 320/9563661
biglietti da 25 a 60, prevendite on line https://ticketsms.it/
https://www.facebook.com/galactica.festival/

LA LINE UP

Joseph Capriati è un indiscusso fuoriclasse della console, sistematico protagonista in tutti i più importanti appuntamenti con protagonista la musica elettronica, dal Burning Man all’Ultra Music Festival di Miami, dall’Awakenings di Amsterdam al BPM in Centro America. È un autentico specialista delle maratone musicali, capace lo scorso aprile di suonare per 27 ore e 40 minuti di fila, migliorando il suo precedente record personale di 25 ore. Attivissimo anche sul fronte discografico con la sua label Redimensions, ha firmato la compilation numero 80 per il fabric di Londra.

La dj belga Charlotte de Witte sta vivendo senza alcun dubbio il miglior anno della sua ancora giovane carriera. Basti pensare ai suoi set sul main stage di Tomorrowland, alla sua residenza mensile ad Essential Mix, il programma britannico di BBC Radio 1 dove ogni fine settimana vanno in onda i migliori mixati dance del mondo, alla sua neonata etichetta discografica K NX XT, che tra novembre e dicembre dà vita ad un vero e proprio tour europeo, con tanto di one-day festival al Palazzo dello Sport di Anversa.
Visionaria, iconica, autentico punto di riferimento per tutti gli appassionati della techno, la tedesca Ellen Allien suona da sempre nei migliori club del pianeta, dal fabric di Londra al The Block di Tel Aviv, dal Circoloco di Ibiza. Attivissima sul fronte discografico, ha prodotto ben 7 album; l’ultimo della serie è uscito quest’anno e si intitola “Alientronic”. Lunedì 25 novembre esce il suo nuovo EP “La Musica Es Dios”, con il quale l’artista berlinese conferma un talento innato che non manca mai di mettersi in discussione.

Mattia Trani è uno dei dj italiani sempre più al centro di tante attenzioni internazionali, capace di guadagnarsi sin da giovanissimo il rispetto di icone quali Jeff Mills e Underground Resistance. L’inglese Rebecca Godfrey aka BEC vanta produzioni discografica sia per Second State e Intec Digital, le label rispettivamente di Pan-Pot e Carl Cox. Le riviste specializzate la considerano una delle prossime regine della techno. V111 è un progetto tutto italiano, nato dopo anni di sperimentazioni sonore e tanto lavoro negli studi discografici: sia le sue release che i suoi set hanno una dimensione volutamente analogica.

 

Ufficio Stampa – Daniele Spadaro

Autore dell'articolo: La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *